Dove deve essere macinato il caffè?

Il caffè è un piacere a cui non si può rinunciare. Con il suo forte aroma e il suo sapore riesce a fornirci la giusta carica per iniziare al meglio la giornata.
Vi sono molte tipologie di caffè e anche molti modi di prepararlo. In Italia, in particolare, si utilizza la moka, con cui si ottiene un caffè un po’ più “lento”, o le macchine da caffè per espresso, per un caffè cremoso e intenso.
In entrambi i casi si utilizza la polvere di caffè, ma se sei un amante di questa gustosa bevanda, sai bene che per ottenere un caffè più aromatico e corposo, la cosa migliore è macinare i chicchi di caffè poco prima dell’infusione.
Per ottenere una polvere di caffè appena macinata è possibile avvalersi dell’apposito macinacaffè. Ancora meglio sarebbe avere una macchina da caffè automatica. Non sai di cosa si tratta? Vediamolo insieme!

Il macinacaffè

Il metodo più classico, e anche più economico, per avere una polvere di caffè appena macinata è quello di utilizzare il macinacaffè. Questo piccolo oggetto nasce come dispositivo manuale che si è poi evoluto nei più moderni macinacaffè elettrici. Al suo interno vi è una macina che può essere realizzata sia in acciaio che in ceramica. Negli ultimi anni si tende a favorire quest’ultimo materiale poiché evita che il caffè prenda un sapore tendente al bruciato e i fenomeni ossidativi vengono ridotti.
È possibile decidere anche la granulometria, ovvero la grandezza dei grani che costituiscono la polvere di caffè. Con la polvere più fine si ottiene un caffè più intenso e ricco di sapori, mentre con una polvere più grossolana si può gustare un caffè dal sapore più delicato.
Con il macina caffè si può decidere di macinare la polvere necessaria per ottenere un caffè, oppure macinare una quantità superiore da essere utilizzata per più giorni.
La polvere così ottenuta può essere utilizzata sia per la moka che per la macchina da espresso manuale.

La macchina da caffè automatica

La macchina da caffè automatica ti da la possibilità di gustare il tuo espresso perfetto. Vediamo meglio come funziona.
Una macchina da caffè automatica dispone di un serbatoio per il caffè in chicchi.
Nel momento in cui decidi di preparare un espresso, la macchina, grazie alla macina integrata, andrà a macinare l’esatta quantità di caffè utile per un espresso. La polvere ottenuta verrà automaticamente dosata nel filtro pressurizzato e infusa. Anche nel caso delle macchine da caffè automatiche, le macine possono essere sia in acciaio che in ceramica.
Proprio il fatto di avere inclusa la macina e il filtro pressurizzato, fa si che i costi siano più elevati rispetto alle classiche macchine da caffè.
Il brevissimo tempo che intercorre tra la macinatura e l’infusione della polvere di caffè, evita il naturale processo ossidativo, lasciando intatto il sapore del caffè.
Le più moderne macchine da caffè automatiche ti permettono di selezionare il numero di caffè da erogare contemporaneamente, l’intensità di aroma e la lunghezza. Una vota trovata la tua ricetta perfetta potrai inserirla in memoria per poterla gustare ogni volta che desideri schiacciando un semplice tasto.
Buon espresso!

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami