Dove deve essere conservata la banana per mantenere le sue proprietà

La banana è un frutto importantissimo ricco di potassio e Sali minerali. Questo semplice frutto è in grado di portare enormi benefici al corpo umano ecco perché oggi vedremo dove deve essere conservata la banana per mantenere le sue proprietà benefiche in ogni stagione dell’anno!

Le banane sono uno dei frutti più consumati al mondo, lo troviamo ovunque e in ogni stagione dell’anno. Oltre ad essere un frutto buonissimo da gustare in ogni momento della giornata ha anche innumerevoli benefici, tra i più importanti troviamo :

  • Fornire sazietà, è infatti un frutto molto indicato durante le diete. Mangiare una banana fornisce un senso di sazietà che può durare diverse ore e quindi ci impedisce di richiedere un nuovo spuntino.
  • Protegge lo stomaco dalle ulcere e previene ictus ad ogni età.
  • Rafforza le ossa e protegge la vista.
  • Proteggono e rinsaldano il sistema cardiovascolare, eliminando e contrastando la formazione di colesterolo.
  • Riducono lo stress e danno tantissima energia.
  • Proteggono e rinforzano i muscoli sono infatti molto adatti in caso di crampi muscolari frequenti.
  • Migliorano la concentrazione giornaliera.
  • Prevengono dalle infiammazioni.

Tutti questi benefici sono possibili grazie alle proprietà e ai valori nutrizionali della banana (puoi trovare la tabella con le informazioni nutrizionali e tutte le proprietà di questo preziosissimo frutto sul blog dedicato all’alimentazione ed al benessere snelliesani.com).

Le banane sono molto ricche di potassio, magnesio, fibre e vitamine in particolare la vitamina B6 e al tempo stesso sono povere di sale, grassi e sodio che portano invece differenti scompensi al corpo umano.

Dove però è meglio conservare questo cibo cosi buono per il nostro corpo?

Quando dobbiamo scegliere come conservare le banane dobbiamo prima di tutto capire il loro grado di maturazione. In base alla loro maturazione sarà differente la possibilità di conservarle.

Vediamo perciò come suddividerle in base alla maturazione:

  • Banana verde è anche chiamata acerba e quindi ancora deve maturarsi. Deve essere perciò necessariamente mantenuta a temperatura ambiente e possiamo scegliere di mangiarla così oppure attendere la sua successiva maturazione. Una banana verde ha un sapore aspro e non sempre piacevole a tutti.
    Banana giallo o rossa. In questi due casi la banana è matura. Se bene in Italia siamo abituati e conosciamo unicamente la banana gialla in altre zone del globo ci sono anche le banane rosse. Quando una banana raggiunge questo grado di colorazione è una banana matura può essere conservata a temperatura ambiente se abbiamo intenzione di consumarla in pochi giorni. Se invece vogliamo conservarla per più tempo l’ideale è congelarla e poi scongelarla quando la vorremo gustare. In questo modo la sua maturazione non subirà cambiamenti e il suo sapore rimarrà invariato.
  • Banana a macchie nere o con buccia quasi totalmente marrone. In questo caso è una banana maturissima è da consumare perciò il prima possibile, il suo sapore sarà dolcissimo e la sua consistenza sarà morbidissima.
    Dove conservare le banane:

Scegliamo di conservare le banane in un cesto da frutta libero da sacchetti di plastica. Avvolgiamo il gambo sopra cosi da proteggere maggiormente il frutto.

In caso siano in fase di maturazione e quindi siano gialle possiamo conservarle in frigo e qui possono resistere una o al massimo due settimane.

In congelatore possiamo conservarle per diversi mesi e tirarle fuori quando necessario.

Frigorifero e congelatore non intaccano in alcun modo il sapore stesso della banana, l’unica cosa che porta la modifica del sapore è il grado di maturazione.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami