Dove deve dormire l’uomo nel letto matrimoniale

Dove deve dormire l'uomo nel letto matrimoniale

Scoprire dove deve dormire l’uomo nel letto matrimoniale è una semplice questione di galateo, ma in molti casi il modo in cui una coppia dorme – che si tratti di fidanzati o di coniugi – può essere indicativo del tipo di relazione che intercorre tra i due partner. Ebbene, il bon ton vuole che l’uomo debba sempre essere il più vicino alla porta della camera da letto, a prescindere dal fatto che questo significhi dormire a destra o a sinistra nel letto. Tale soluzione non è casuale, ma è finalizzata a garantire la protezione della donna nel caso – a dir la verità remoto, e comunque certo non auspicabile – in cui vi sia un malintenzionato in casa.

Stando alla Bibbia, invece, l’uomo dovrebbe sempre dormire alla destra della donna, almeno se ci si rifà a un’interpretazione del tutto letterale delle parole che sono riportate nel testo sacro del cristianesimo: questa scelta deriva dal fatto che la donna è il braccio sinistro dell’uomo. Non è un caso, in effetti, che anche nel giorno del matrimonio in chiesa la donna stia sempre a sinistra. Un’altra indicazione deriva dai tempi passati: la leggenda vuole che nell’antichità l’uomo stesse nella parte destra del letto matrimoniale per essere pronto, in caso di imprevisti o di aggressioni, a impugnare con la mano destra un coltello che teneva sotto il letto. Ovviamente, ciò non poteva valere per i mancini!

Chi dorme a sinistra è più felice(?)

Uno studio condotto qualche anno fa in Gran Bretagna, tuttavia, avrebbe rivelato che chi dorme sul lato sinistro del letto è destinato a essere più sereno e più felice rispetto a chi dorme sul lato destro. La ricerca in questione era stata condotta per la Premier Inn, una celebre catena di alberghi del Regno Unito: si era scoperto, quindi, che un quarto delle persone che dormivano a sinistra – tra quelle che avevano accettato di prendere parte all’indagine e di rispondere ad alcune domande degli intervistatori – poteva dirsi ottimista e felice. In pratica, il 25%; la percentuale scendeva al 18%, invece, tra coloro che dormivano a destra.

In più, nel novero di chi aveva dichiarato di dormire a sinistra, circa i due terzi degli intervistati avevano riferito di sentirsi più calmi e quieti in occasione dei momenti di crisi rispetto ai propri partner, che ovviamente dormivano a destra. Secondo i risultati di questa ricerca britannica, dunque, chi sceglie la parte sinistra del letto matrimoniale ha più probabilità di sentirsi fiducioso nei confronti della vita e degli estranei. Ecco un altro dei motivi per i quali un uomo dovrebbe accettare di dormire a destra: letteralmente per far felice la propria donna.

Dove dormire nel letto: una scelta democratica

Al di là delle leggende e di ciò che dice il galateo su dove deve dormire l’uomo nel letto matrimoniale, comunque, il buon senso suggerirebbe che i membri di una coppia discutessero e decidessero le rispettive posizioni insieme. Nulla vieta, per altro, di alternarle a cadenza giornaliera, settimanale o mensile, per non scontentare nessuno dei due partner e garantire la piena parità dei diritti… anche sotto le lenzuola.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami