Dove deve dormire il cane

dove deve dormire il cane

Dove deve dormire il cane? La domanda coinvolge tutti i possessori di uno o più amici a quattro zampe, e presuppone una notevole attenzione alla scelta che si compie. Chi decide di far dormire il cane in casa, infatti, si assume un impegno di non poco conto, senza dimenticare che si tratterebbe di un passo da cui difficilmente si potrebbe tornare indietro. L’importante è che, fin dal momento in cui è un cucciolo, il cane sappia di poter disporre di un posto tutto per lui, un rifugio in cui andare a riposarsi ogni volta che ne sente la necessità.

Non fate dormire con voi il vostro cane

Bisogna evitare di commettere l’errore di abituare il cane a dormire insieme con il suo padrone, nel suo stesso letto: una volta che avrà preso questo vizio, sarà complicato toglierlielo. Può essere una soluzione quella di predisporre il lettino del cane (una cuccia in tessuto morbido) in un punto in cui possa avere un contatto visivo con il padrone: ciò gli permetterà di sentirsi al sicuro. Sarebbe sbagliato, invece, escluderlo e tenerlo fuori dalla camera. Secondo gli esperti, al cane dovrebbe essere sempre offerta la possibilità di osservare il proprio padrone: e se si ha a che fare con un animale un po’ troppo birichino, nulla vieta di mettere delle spondine ai lati del letto o un cancelletto in corrispondenza della porta.

In linea di massima, non bisognerebbe far dormire il cane all’aria aperta, anche quando le condizioni del meteo lo permettono: sarebbero davvero tanti gli inconvenienti a cui potrebbe andare incontro. Al di là degli evidenti sbalzi di temperatura, che potrebbero farlo ammalare anche a causa della continua esposizione alle correnti più fredde, il rischio è quello di dover fare i conti con punture di insetti. Non solo: in un giardino molto grande il cane potrebbe entrare in contatto con piante nocive o comunque ingoiare oggetti pericolosi.

In casa con la cuccia o su un tappetino

In casa, in assenza di una cuccia ad hoc, si può fare affidamento su un normale tappetino o su un cuscino: specialmente nei mesi invernali, quando il pavimento è molto freddo, il cane non avrà molta voglia di sdraiarsi direttamente per terra. Se proprio si decide di far dormire il cane nel letto del padrone, è bene tenere conto delle controindicazioni e degli effetti collaterali che una scelta del genere potrebbe innescare.

In conclusione, una regola universale relativa a dove deve dormire il cane non si può definire: in linea di massima, comunque, si può dire che il sonno all’aria aperta non è consigliato, tanto meno per i cuccioli – che, come noto, sono molto più deboli e più fragili rispetto ai cani adulti -. In casa, si può adottare una cuccia ad hoc, oppure mettere un tappetino per terra, o ancora destinare una poltrona al riposo del cane (magari coprendola con un lenzuolo per evitare che si danneggi). Volendo, si può anche fare in modo che cane e padrone dormano nella stessa stanza, ma – in tal caso – non ci si dovrà stupire se al mattino ci si ritroverà una compagnia inaspettata sotto le lenzuola.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami